Vogliamoci bene!

Pubblicato giorno 22 ottobre 2017 - a_te_la_scelta_2017-2018, Affettività, Appuntamenti PG, Dai 17 anni, In home page, Responsabili

WhatsApp Image 2017-10-19 at 13.16.41 (1)

Ritorno l’annuale proposta, promossa dall’Azione Cattolica Giovani, sull’affettività. 2 giorni per parlare e confrontarci su temi non sempre facili e chiari. Cogliamo questa possibilità. Per info e iscrizioni, clicca qui.

 

«Mi piace quel/la ragazzo/a ma cosa posso fare? Perché la Chiesa mi chiama alla castità? Dove siamo chiamati a vivere la castità nei nostri rapporti umani? Cos’è la castità? È possibile anche parlare di castità dello sguardo? Cosa significa vivere la castità anche nel matrimonio? Come trovo le risposte a queste domande?». Ebbene sì! Per il terzo anno consecutivo torna l’imperdibile appuntamento per scoprire l’affettività nell’identità cristiana legato al tema “vogliamoci bene”, promosso dalla Pastorale Giovanile e dall’Azione Cattolica. Per tutti coloro che volessero scoprire come rispondere alle grandi domande sull’amore, sull’innamoramento, sul matrimonio, sull’omosessualità, sulla castità, sulla carità e molto altro, l’incontro avrà luogo da sabato pomeriggio 28 a domenica pomeriggio 29 ottobre presso la casa Montanina di Camperio. Per le iscrizioni, eccezionalmente aperte fino a martedì 24 ottobre, potete visitare il sito www.azionecattolica.ch/iscrizioni. Il costo è di 50 franchi per gli aderenti ad Azione Cattolica, mente 60 per gli altri. Gli organizzatori ricordano che se si viene in coppia si paga di meno! Sull’ultimo week-end, tenutosi dal 25 al 26 febbraio 2017 al Convento dei Cappuccini di Faido, Dennis ci racconta di come lo ha vissuto: «È stata un’esperienza diversa dal solito, in quanto ho potuto ricevere molte risposte a domande che mi sono più volte posto durante la mia vita. In particolar modo, ho potuto comprendere il significato, tra l’altro orientato ad un approfondimento sulla nostra natura umana donataci da Dio, di molte affermazioni cristiane che concernono i rapporti prematrimoniali, la castità, le pulsioni e così via, che spesso rifiutavo, o quanto meno criticavo per mancanza di conoscenza approfondita, in quanto apparentemente superate e fuori dal contesto sociale del giorno d’oggi. In sintesi, ho capito che non è così!».

Lascia un commento

  • (will not be published)